SOGNO O SON DESTO?

Come indossare il pigiama nelle strade di città ed essere più svegli che mai.

Sembra un sogno!

Il tanto desiderato Sole, pare essere tornato, e questa volta per restare in pianta stabile.

Sembra impossibile che dopo tanto freddo e tanta pioggia, si possa finalmente passeggiare senza la sciarpa annodata intorno al collo e con i nostri spolverini leggeri. Noi di Primpy già lo facciamo, abbiamo in serbo un sacco di look primaverili, pronti per essere sparati come i proiettili di una pistola.

Ma non corriamo. È ancora presto per fare il cambio armadio e tirare fuori i sandali dalla scarpiera. Possiamo però iniziare a combinare i look in modo simpatico e colorato, e dare una sferzata al guardaroba. Basta solo prendere l’ispirazione da ciò che ci circonda: i primi rosei boccioli sugli alberi, il verde brillante dell’erba fresca, l’azzurro profondo del cielo al mattino. Non fatevi prendere la mano e create i vostri abbinamenti con garbo.

 

MA IN PRIMAVERA…

So che il cambio dell’ora ha reso un po’ tutti meno capaci di intendere e volere. Commettere errori sembra più facile del previsto. In questi giorni di inizio primavera l’unica cose che vorremmo fare è… dormire!

E quale modo migliore di farlo se non indossando un elegantissimo pigiama!

Si è sempre saputo: aprile dolce dormire! Ma noi di Primpy siamo più svegli che mai per raccontarvi e accompagnarvi nel meraviglioso mondo della moda.

Sebbene il pigiama sia stato originariamente inventato per vestire il corpo durante la notte sotto le coperte, non significa che non abbia ricevuto le dovute attenzioni. Specialmente nelle ultime stagioni, il pigiama è diventato il protagonista delle collezioni femminili e, talvolta, anche di quelle maschili (perché diciamocelo, non tutti gli uomini vanno a dormire indossando solo un paio di boxer, se lo facessi io avrei dolori cervicali e bronchite cronica).

IL PIGIAMA

Iniziamo col dire che per indossare il pigiama bisogna avere una certa attitude, il che significa avere il portamento, buongusto (e qui vi può aiutare Primpy) e una buona dose di senso dell’umorismo.

Sembra incredibile, ma anche con un completo semplice come il pigiama composto da camicia e pantalone, si possono commettere errori e strafalcioni e farvi assomigliare a qualcuna che realmente si è appena svegliata e sia uscita di casa col pigiama con cui ha dormito.

Primpy vi svela qualche piccolo segreto per essere Bella (e non Addormentata Nel Bosco).

 

FASHION PILLS

  1. COLORE: il pigiama rischia sempre di essere frainteso. Indossalo in un bel color pastello o magari con una fantasia a righe. Delicatissima!
  2. TACCHI: il panta palazzo mette in difficoltà chiunque. Solleviamo i nostri piedi da terra e slanciamo la figura un paio di tacchi vertiginosi o alti sandali aperti;
  3. CONTRASTI: mix è la parola chiave del 2018. Abbina la camicia del pigiama a un paio di jeans skinny o una gonna in pelle. Sdrammatizzerai il tuo outfit e detterai la tendenza;
  4. STRUTTURA: per un look androgino da Wall Street, indossa sopra il pigiama un cappotto maschile. Strutturato e rigoroso, donerete importanza alla vostra silhouette;
  5. SETA: scegliete sempre materiali nobili. La seta anziché il cotone è la scelta giusta per acquisire prestigio e lusso;
  6. ACCESSORI: non dimenticate collane e bracciali. La mancanza degli accessori giusti, farà somigliare il vostro look pigiama ad un vero pigiama;

Dimentichiamoci quindi orsacchiotti di peluche, mascherine da “riposino di bellezza” o agghiaccianti stampe con mucche cartoon o scritte come “Io amo mia nonna”.

L’estate del 2018 è tutta per i look pigiama, dalle passerelle alla strada.

E se è vero che il buongiorno si vede dal mattino… noi lo anticipiamo alla notte prima!

 

Alessandro Milzoni