Il countdown dei saldi 2018 è ufficialmente terminato!

 

Su Primpy vogliamo trattare questo argomento con “consapevolezza”, un po’ come fa il film I love shopping diretto da P. J. Hogan.

L’unica data che conta per una donna? Il giorno d’inizio dei saldi invernali, ovviamente! 

Tolto il pensiero dei regali di Natale inizia il vero countdown, l’unico che ci interessa, quello dei saldi invernali. Eppure al primo giorno di saldi non arriviamo mai abbastanza pronte, nonostante le wish list, i gruppi su WhatsApp con le amiche, gli aperitivi dedicati ecc., il 5 gennaio siamo scese in campo come un vero esercito, come tante Rebecca Bloomwood (la protagonista del film I love shopping) determinate a setacciare i negozi alla ricerca dell’affare migliore. Non da sole ovviamente ma con quell’amica personal shopper che abbiamo accuratamente scelto e testato negli anni, quell’amica che non si limita solo a consigliare perché tanto il portafoglio è il tuo, ma che ha a cuore i tuoi acquisti tanto quanto le tue finanze. 

Prima di lucidare la carta di credito e incappare in sedute di “shopaholic”, su Primpy vogliamo trattare l’argomento saldi con consapevolezza, un po’ come fa il film I love shopping diretto da P. J. Hogan, ispirato ai romanzi I Love Shopping e I love shopping a New York di Sophie Kinsella.

Dopo la pellicola consumistica (e no, non è una parolaccia) messa in scena da Sex and the City e quella moralista de Il diavolo veste Prada, I Love Shopping rappresenta quella consapevole, una pellicola furba quanto rassicurante, un tentativo di autoassoluzione per noi donne ossessionate dallo shopping e dunque dai saldi. Ma dietro questo atto c’è molto di più. Comprare un vestito nuovo è un modo per coccolarsi, per trovare conforto e sentirsi più belle. E comprare ai saldi invernali senza cadere in doppioni o ripetizioni potrebbe rilevarsi una vera e propria arte. 

Ecco alcune regole non scritte da tenere a mente: 

  1. Togliersi uno sfizio. Il freddo sta per finire ma c’è quel capo (forse proprio un capospalla) che vi ha fatto innamorare già mesi e mesi fa ed ora è arrivato ai saldi, magari a metà prezzo (quasi). Fatelo vostro! C’è ancora un’ultima tranche di freddo a disposizione per sfoggiarlo. 
  2. Accessori. Una borsa o una scarpa firmata è per sempre e non serve aggiungere altro. 
  3. La riserva dell’abito da sera. Ne avete bisogno eccome. Dopo capodanno c’è San Valentino, non dimenticatelo! 
  4. Per le più preparate sull’argomento, quelle che tengono d’occhio i fashion website da mesi, i saldi invernali rappresentano un’occasione cruciale per portarsi avanti con gli acquisti per la primavera. Parliamo di acquisti fondamentali, studiati nel corso del tempo come ad esempio il blazer
  5. I fiori sono un must have anche nella prossima primavera estate 2018. Via alla caccia dell’abito floreale dei vostri sogni!

 

Primpied by Helena Antonelli