Primpied by Chiara Tramatzu

 

Il Trucco da cappello

 

HAT E MAKEUP: Primpy assegna a ciascuno il suo 

Esistono accessori imprescindibili: dal Trilby al Beanie, il cappello fa sempre allure.

Con la complicità delle temperature rigide è il must have dell’inverno e si trasforma nel vero protagonista del look.

Sinonimo di eleganza, carattere e savoir-faire: il copricapo fa ombra e ripara, ma non nasconde.

Sembra fatto a posta per incorniciare il volto, ma è fondamentale saper dipingere la tela.

 

Ti aiuta Primpy a fare un capolavoro! 

A ciascun cappello il suo matchy-matchy makeup.

Scopriamo insieme come indossare il cappello con stile.

Eccentrico o discreto, il maquillage deve essere in perfetta armonia con l’accessorio.

 

TRILBY.

Cappello caratterizzato da tesa corta e leggermente incurvata verso l’alto che punta verso il basso nella parte anteriore. Inutile dire che già da solo fa la sua bella figura. Non vogliamo certo che un make-up troppo ricercato rubi la scena al vero protagonista del look!

PUNTIAMO TUTTO SULL’INCARNATO.
  • CREMA IRDATANTE.

È uno step fondamentale per ottenere una buona base. Scegli quella più adatta al tuo tipo di pelle.

  • PRIMER VISO.

Procedi picchiettando sul viso con i polpastrelli un primer che sarà in grado di: minimizzare pori dilatati e piccoli segni di espressione; levigare la grana della pelle, che apparirà visibilmente migliorata; facilitare la stesura del fondotinta; far durare il trucco più a lungo.

  • FONDOTINTA.

Stendine uno leggero, non troppo pastoso e preferibilmente a base liquida. Quello che vogliamo ricreare è un effetto seconda pelle, per cui: applicalo a piccole dosi e senza esagerare; utilizza una nuance che si intoni al tuo incarnato; sceglilo a lunga tenuta.

  • CORRETTORE.

Applicalo laddove il fondotinta non sia stato in grado di coprire eventuali occhiaie, macchiette, rossori, discromie, brufoletti. Ricordati di sceglierne uno più secco per le imperfezioni del viso; uno più liquido per nascondere le occhiaie; non eccedere nelle dosi.

  • CIPRIA. 

Fissa il tutto con una cipria sottile e impalpabile, meglio se in polvere libera. Otterrai così un incarnato omogeneo e levigato, un trucco ben fissato che dura più a lungo. L’ effetto lucido sotto controllo.

  • CONTOURING.

Vai a ridare tridimensionalità al viso ridisegnando le ombre che fondo e correttore hanno appiattito. Avrai bisogno perciò di una terra dal sottotono freddo e pennelli adatti a sfumare il prodotto.

hat, cappello, makeup, trucco, abbinare, to match, lipgloss, lipstick, essential makeup,

CLOCHE.

Cappello a campana dal sapore retrò. Di solito realizzato il feltro lascia intravedere gli occhi dell’indossatrice appena sotto il suo orlo.

LABBRA IN PRIMO PIANO.

  • TRATTAMANTO SCRUB.

Se non ne possiedi uno:

1. mescola tra loro miele e zucchero;

2. massaggia il composto sulle labbra per qualche secondo;

3. elimina l’eccesso con una velina.

Otterrai labbra morbide e senza pellicine.

  • BALSAMO LABBRA.

Applicane una dose generosa e lascialo agire mentre ti dedichi a creare il resto del makeup.

  • MATITA LABBRA.

Dopo aver rimosso l’eccesso di balsamo, ridisegna il contorno delle labbra, senza dimenticare di:

1. Seguirne i confini naturali per evitare l’effetto fake;

2. Utilizzare una matita della medesima nuance del rossetto che andrai ad applicare.

  • ROSSETTO. 

Applica un rossetto rubino o sui toni del burgundy: opaco o cremoso non importa, basta che faccia spiccare le labbra. Completa il look con uno smalto dello stesso colore del rossetto… un effetto finale raffinato e di gran classe.

hat, cappello, makeup, trucco, abbinare, to match, lipgloss, lipstick, essential makeup,

A TESA LARGA.

Must have degli anni ’70, anch’esso è di solito realizzato in feltro. Ottimo alleato contro freddo e pioggia, ma anche fashion statement capace di rendere ricercato, intrigante e accattivante anche il look più semplice. La falda larga rende lo sguardo languido e penetrante, e quello che vogliamo fare noi è enfatizzarlo ancora di più,  dunque:

FOCUS ON EYES.

  • EYESHADOWS.

Lo Smoky eyes si adatta ad essere portato con disinvoltura sotto questa tipologia di cappello. Applica senza paura ombretti scuri e scurissimi (marrone, blu, grigio, nero…): l’IMPORTANTE È SFUMARE! 

  • KAJAL. 

Fai risaltare l’occhio applicandolo non solo all’attaccatura delle ciglia, ma anche nella rima interna : donerà immediatamente profondità allo sguardo.

  • MASCARA. 

Non fate complimenti. Applicatene in abbondanza, ma attenzione ai grumi: 

1. Preferite mascara con lo scovolino in silicone che separano meglio le ciglia senza appiccicarle;

2. Applicate, se ne avvertite la necessità, qualche ciuffetto di ciglia finte.

Il vostro sguardo si trasformerà in un’arma letale di seduzione.

hat, cappello, makeup, trucco, abbinare, to match, lipgloss, lipstick, essential makeup,

BEANIE.

Senza falda, aderente e realizzato principalmente in lana, è il cappello che in gergo chiamiamo “cuffietta”.

In questo caso:

PUNTIAMO TUTTO SU UN TRUCCO ESSENZIALE.

Il look è più casual rispetto ai precedenti. Vogliamo creare un make-up d’effetto ma non troppo strong. 

  • EYESHADOW.
  1. Stendi su tutta la palpebra mobile un ombretto nude/beige dal finish opaco o leggermente satinato. 
  2. Con un ombretto toap e un pennello da sfumatura vai a dare profondità al trucco enfatizzando la piega naturale dell’occhio.
  3. Con un ombretto dal finish perlato, Illumina il centro dell’arcata sopracciliare e il condotto lacrimale.
  • EYELINER E MASCARA.

Disegna una sottile linea di eyeliner nero all’attaccatura delle ciglia e stendi un velo di mascara.

  • LIPGLOSS.

Anche sulle labbra mantieniti abbastanza naturale: applica semplicemente un gloss sui toni del rosa, del corallo o del pesca.

  • BLUSH.

Basta una spolverata per avere gote effetto pommettes e un aspetto sano e fresco.

hat, cappello, makeup, trucco, abbinare, to match, lipgloss, lipstick, essential makeup,

CHAPEAU: siete pronte a sfidare le temperature più fredde con il vostro look da alta quota!

Con Primpy sfoggiate i vostri cappelli preferiti senza paura che vi rubino la scena. Cosa aspettate?